Comunicato Stampa 26/05/2020

Rimat saluta le Frecce Tricolori con il lancio delle nuove Mascherine #faccetricolori Summer

In occasione del passaggio in Umbria della pattuglia acrobatica nazionale, previsto per la giornata di oggi 26 Maggio,  la Rimat di Bastia Umbra presenta la nuova collezione estiva di Mascherine per la collettività con l'ormai noto brand #faccetricolori.

"Abbiamo voluto cogliere l'occasione di questo bellissimo evento - dichiara Nazzareno Scopetti, titolare della Rimat - per lanciare la nostra nuova collezione estiva di mascherine #faccetricolori, che si va ad affiancare alla linea "classica" già apprezzata da tantissimi consumatori sia in Italia che all'Estero".

Le mascherine #faccetricolori Summer e Summer +  hanno un design compatto ed elegante e sono realizzate con un tessuto in cotone filtrante, di alta qualità e più leggero rispetto alla classica, mantenendo comunque un alto grado di protezione.  Vengono proposte anche nella versione blu aviazione oltre al tradizionale colore bianco. In particolare la Summer + viene anche dotata di tasca porta filtri e ferretto stringinaso che funge anche da antiappannamento occhiali

La nuova collezione Summer di #faccetricolori si compone anche di una comoda pochette porta mascherina e di un gel spray igienizzante da 50 ml.

Mascherine

"Oggi staremo con gli occhi all'insù ad ammirare il passaggio delle Frecce Tricolori -continua Scopettiche, attorno alle 15.20, dovrebbero sorvolare proprio il nostro laboratorio di produzione, visto che da Perugia si muoveranno alla volta di Assisi".

La sfida tra gli addetti alla produzione è aperta: riuscire a farsi un selfie indossando la nuova mascherina #faccetricolori Summer e includendo nello scatto lo spettacolare passaggio della pattuglia acrobatica!

In occasione del passaggio in Umbria della pattuglia acrobatica nazionale, previsto per la giornata di oggi 26 Maggio,  la Rimat di Bastia Umbra presenta la nuova collezione estiva di Mascherine per la collettività con l'ormai noto brand #faccetricolori.

"Abbiamo voluto cogliere l'occasione di questo bellissimo evento - dichiara Nazzareno Scopetti, titolare della Rimat - per lanciare la nostra nuova collezione estiva di mascherine #faccetricolori, che si va ad affiancare alla linea "classica" già apprezzata da tantissimi consumatori sia in Italia che all'Estero".

Le mascherine #faccetricolori Summer e Summer +  hanno un design compatto ed elegante e sono realizzate con un tessuto in cotone filtrante, di alta qualità e più leggero rispetto alla classica, mantenendo comunque un alto grado di protezione.  Vengono proposte anche nella versione blu aviazione oltre al tradizionale colore bianco. In particolare la Summer + viene anche dotata di tasca porta filtri e ferretto stringinaso che funge anche da antiappannamento occhiali

La nuova collezione Summer di #faccetricolori si compone anche di una comoda pochette porta mascherina e di un gel spray igienizzante da 50 ml.

Mascherine

"Oggi staremo con gli occhi all'insù ad ammirare il passaggio delle Frecce Tricolori -continua Scopettiche, attorno alle 15.20, dovrebbero sorvolare proprio il nostro laboratorio di produzione, visto che da Perugia si muoveranno alla volta di Assisi".

La sfida tra gli addetti alla produzione è aperta: riuscire a farsi un selfie indossando la nuova mascherina #faccetricolori Summer e includendo nello scatto lo spettacolare passaggio della pattuglia acrobatica!

Comunicato Stampa 24/04/2020

Le Mascherine #faccetricolori sulla bocca di tutti! In vendita anche nelle Farmacie Comunali di Perugia e Terni

La pattuglia #faccetricolori raggiunge quota 100 Pony

Non hanno ancora compiuto un mese, ma le mascherine #faccetricolori si sono già fatte spazio all'interno del variegato mondo delle mascherine protettive filtranti atte a contrastare la diffusione del Covid19.

Significativa la forte risposta del mondo delle Farmacie, pubbliche e private, che hanno da subito apprezzato il prodotto per l'ottimo rapporto qualità prezzo e per i valori che lo stesso trasmette, non solo dal punto di vista salutistico, ma anche ambientale ed emozionale.

"In un contesto nel quale il consumatore - dichiara Nazzareno Scopetti, titolare della Rimat - dovrà dotarsi obbligatoriamente di questo importante strumento, a condizionare l'atto di acquisto non ci saranno soltanto i parametri relativi ai livelli di protezione, ma anche l'accessibilità economica, l'ecosostenibilità e la portabilità. Tutte caratteristiche che #faccetricolori interpreta nel migliore dei modi e le richieste di acquisto pervenute da tantissimi operatori specializzati del mondo delle Farmacie e Parafarmacie dimostrano come il percorso intrapreso dalla nostra azienda vada nella direzione giusta."

Dopo aver testato il prodotto in alcune importanti realtà private locali come la Farmacia Bolli e la Farmacia Lemmi di Perugia, #faccetricolori è approdata in tantissime altre Farmacie e Parafarmacie italiane, dalla Sicilia al Piemonte.

Mascherine

"La bella notizia - continua Scopetti - è che anche le Farmacie Comunali di Perugia e Terni hanno deciso di inserire nei loro punti vendita le nostre mascherine e questo per noi è un grande riconoscimento che premia gli sforzi fatti da tutte le maestranze coinvolte localmente in questa impresa".

In questi giorni sono arrivate anche le prime richieste da parte di alcune importanti delegazioni della Protezione Civile (Valle d'Aosta, Roma, ...) e molte aziende private hanno già acquistato importanti lotti di produzione per distribuirle ai propri dipendenti o clienti.

Nel frattempo, la pattuglia delle #faccetricolori, ovvero la curiosa rete commerciale fatte di persone che hanno accolto l'invito a promuovere la "mascherina salvareddito", è arrivata a quota 100 Pony! Tutte persone di buona volontà che si stanno adoperando in tutta Italia per garantire la piena diffusione del prodotto anche in vista del 2 Giugno quando si celebrerà la Festa della Repubblica. Per questa occasione Rimat lancerà un’importante iniziativa coinvolgendo anche tutti i punti vendita che nel frattempo si saranno impegnati nella distribuzione del prodotto.

Non hanno ancora compiuto un mese, ma le mascherine #faccetricolori si sono già fatte spazio all'interno del variegato mondo delle mascherine protettive filtranti atte a contrastare la diffusione del Covid19.

Significativa la forte risposta del mondo delle Farmacie, pubbliche e private, che hanno da subito apprezzato il prodotto per l'ottimo rapporto qualità prezzo e per i valori che lo stesso trasmette, non solo dal punto di vista salutistico, ma anche ambientale ed emozionale.

"In un contesto nel quale il consumatore - dichiara Nazzareno Scopetti, titolare della Rimat - dovrà dotarsi obbligatoriamente di questo importante strumento, a condizionare l'atto di acquisto non ci saranno soltanto i parametri relativi ai livelli di protezione, ma anche l'accessibilità economica, l'ecosostenibilità e la portabilità. Tutte caratteristiche che #faccetricolori interpreta nel migliore dei modi e le richieste di acquisto pervenute da tantissimi operatori specializzati del mondo delle Farmacie e Parafarmacie dimostrano come il percorso intrapreso dalla nostra azienda vada nella direzione giusta."

Dopo aver testato il prodotto in alcune importanti realtà private locali come la Farmacia Bolli e la Farmacia Lemmi di Perugia, #faccetricolori è approdata in tantissime altre Farmacie e Parafarmacie italiane, dalla Sicilia al Piemonte.

Mascherine

"La bella notizia - continua Scopetti - è che anche le Farmacie Comunali di Perugia e Terni hanno deciso di inserire nei loro punti vendita le nostre mascherine e questo per noi è un grande riconoscimento che premia gli sforzi fatti da tutte le maestranze coinvolte localmente in questa impresa".

In questi giorni sono arrivate anche le prime richieste da parte di alcune importanti delegazioni della Protezione Civile (Valle d'Aosta, Roma, ...) e molte aziende private hanno già acquistato importanti lotti di produzione per distribuirle ai propri dipendenti o clienti.

Nel frattempo, la pattuglia delle #faccetricolori, ovvero la curiosa rete commerciale fatte di persone che hanno accolto l'invito a promuovere la "mascherina salvareddito", è arrivata a quota 100 Pony! Tutte persone di buona volontà che si stanno adoperando in tutta Italia per garantire la piena diffusione del prodotto anche in vista del 2 Giugno quando si celebrerà la Festa della Repubblica. Per questa occasione Rimat lancerà un’importante iniziativa coinvolgendo anche tutti i punti vendita che nel frattempo si saranno impegnati nella distribuzione del prodotto.

 

Comunicato Stampa 08/04/2020

Arriva la mascherina “salva reddito”

Aperta la call nazionale per entrare a far parte della pattuglia delle #faccetricolori

Nata appena dieci giorni fa, ha già conquistato la simpatia di tantissime persone, ma anche di imprese, farmacie, parafarmacie, edicolanti e tabaccai dai quali sono arrivati i primi interessanti ordini. È la mascherina #faccetricolori, prodotta dalla Rimat di Bastia Umbra (Perugia), che oggi lancia una nuova coinvolgente sfida.

"L’idea - dichiara Nazzareno Scopetti, titolare della Rimat – è nata dal confronto con un collega imprenditore che, causa Coronavirus, ha dovuto mettere in cassa integrazione circa 80 persone e che mi ha proposto: visto che queste persone stanno a casa con uno stipendio ridimensionato perché non diamo loro la possibilità di reintegrare il reddito diventando promotori di #faccetricolori?"

Detto fatto:  da qui è partita l'idea di lanciare una call nazionale attraverso la quale reclutare tutte le persone di buona volontà che da casa, con i loro pc, potranno svolgere questa attività di promotori e ai quali sarà riconosciuta una percentuale sulla vendita delle mascherine.

"Naturalmente - continua Scopetti - l’invito non riguarda solo coloro che sono in cassa integrazione, ma anche disoccupati, studenti, casalinghe, liberi professionisti e quanti vorranno mettersi in gioco con noi che, con questo progetto, abbiamo scelto di continuare a lavorare".

Mascherine

Ecco così che oggi nasce la pattuglia delle #faccetricolori con l’assegnazione dei ruoli di Pony (Pony 1, Pony 2 , Pony 3...)" Tra i primi ad aderire con entusiasmo - conclude Scopetti - sono stati proprio i dipendenti in cassa integrazione del collega imprenditore che mi ha suggerito questa bella idea e che saranno coordinati dal direttore commerciale, Pony 0, per iniziare a promuovere le loro prime #faccetricolori"

Per candidarsi a far parte della pattuglia #faccetricolori è necessario compilare l’apposito form on line sul sito www.faccetricolori.it dove da qualche giorno ha debuttato anche #faccetricolorikids, la mascherina dedicata ai più piccoli.

Cosa aspetti a salire a bordo e a fare i primi numeri?

Nata appena dieci giorni fa, ha già conquistato la simpatia di tantissime persone, ma anche di imprese, farmacie, parafarmacie, edicolanti e tabaccai dai quali sono arrivati i primi interessanti ordini. È la mascherina #faccetricolori, prodotta dalla Rimat di Bastia Umbra (Perugia), che oggi lancia una nuova coinvolgente sfida.

"L’idea - dichiara Nazzareno Scopetti, titolare della Rimat – è nata dal confronto con un collega imprenditore che, causa Coronavirus, ha dovuto mettere in cassa integrazione circa 80 persone e che mi ha proposto: visto che queste persone stanno a casa con uno stipendio ridimensionato perché non diamo loro la possibilità di reintegrare il reddito diventando promotori di #faccetricolori?"

Detto fatto:  da qui è partita l'idea di lanciare una call nazionale attraverso la quale reclutare tutte le persone di buona volontà che da casa, con i loro pc, potranno svolgere questa attività di promotori e ai quali sarà riconosciuta una percentuale sulla vendita delle mascherine.

"Naturalmente - continua Scopetti - l’invito non riguarda solo coloro che sono in cassa integrazione, ma anche disoccupati, studenti, casalinghe, liberi professionisti e quanti vorranno mettersi in gioco con noi che, con questo progetto, abbiamo scelto di continuare a lavorare".

Mascherine

Ecco così che oggi nasce la pattuglia delle #faccetricolori con l’assegnazione dei ruoli di Pony (Pony 1, Pony 2 , Pony 3...)" Tra i primi ad aderire con entusiasmo - conclude Scopetti - sono stati proprio i dipendenti in cassa integrazione del collega imprenditore che mi ha suggerito questa bella idea e che saranno coordinati dal direttore commerciale, Pony 0, per iniziare a promuovere le loro prime #faccetricolori"

Per candidarsi a far parte della pattuglia #faccetricolori è necessario compilare l’apposito form on line sul sito www.faccetricolori.it dove da qualche giorno ha debuttato anche #faccetricolorikids, la mascherina dedicata ai più piccoli.

Cosa aspetti a salire a bordo e a fare i primi numeri?

 

Rimat

Comunicato Stampa 01/04/2020

Rimat riconverte la produzione e lancia il progetto #faccetricolori

Orgoglio e senso di appartenenza per uno stile unico che non dimentica la solidarietà

Il Covid-19 ha profondamente rivoluzionato la nostra quotidianità e anche le imprese si sono trovate a fronteggiare condizioni e provvedimenti che ne hanno radicalmente stravolto l’operatività fino, nella maggior parte dei casi, alla sospensione dell’attività stessa.

Ma la tenacia e l’estro dell’imprenditoria italiana sono noti per essere spesso più forti delle avversità e, anche in questa drammatica situazione, determinazione, senso di responsabilità e generosità possono diventare i fattori chiave dai quali ripartire. È il caso di Rimat, azienda umbra di Bastia, che, dopo una consolidata esperienza nel settore della produzione e commercializzazione di indumenti e accessori in ambito professionale, ha accolto l'invito del Governo Italiano a riconvertire la propria produzione, adattandola alla realizzazione di mascherine protettive, fondamentale presidio per contrastare la diffusione del Covid-19.

È nato così il progetto #faccetricolori che, al rispetto delle necessarie conformità, aggiunge un tocco di stile tutto italiano, ispirandosi alle inconfondibili scie delle amatissime Frecce Tricolori.

Mascherine

Lo abbiamo fatto - afferma Nazzareno Scopetti, titolare della Rimat –  per dare un futuro alle nostre competenze e professionalità, con il sincero desiderio e orgoglio di contribuire a rafforzare il senso d'appartenenza alla nostra comunità nazionale; non a caso le mascherine riportano i colori della bandiera italiana e sono veicolate con l’hashtag #faccetricolori”.

La mascherina #faccetricolori, fabbricata con tessuto 100% cotone canvas, di alta qualità, idrorepellente e certificato come idoneo al contatto con la pelle, nasce come risposta a una crescente domanda di protezione individuale durante i necessari spostamenti da casa al lavoro, al supermercato etc. #faccetricolori rispetta l’ambiente ed è meno dispendiosa per l’utilizzatore potendo essere lavata con acqua tiepida e un detergente neutro o sanificata con una soluzione idroalcolica al 60%, per poi riutilizzarla.

Il progetto non dimentica la solidarietà, anzi ne fa il proprio punto di partenza. “Siamo già in contatto - conclude Scopetti con alcuni amministratori locali e ambiti sociali, civili e lavorativi che rappresentano i settori più esposti all’emergenza Covid-19, ai quali doneremo i primi lotti di produzione”.

Il Covid-19 ha profondamente rivoluzionato la nostra quotidianità e anche le imprese si sono trovate a fronteggiare condizioni e provvedimenti che ne hanno radicalmente stravolto l’operatività fino, nella maggior parte dei casi, alla sospensione dell’attività stessa.

Ma la tenacia e l’estro dell’imprenditoria italiana sono noti per essere spesso più forti delle avversità e, anche in questa drammatica situazione, determinazione, senso di responsabilità e generosità possono diventare i fattori chiave dai quali ripartire. È il caso di Rimat, azienda umbra di Bastia, che, dopo una consolidata esperienza nel settore della produzione e commercializzazione di indumenti e accessori in ambito professionale, ha accolto l'invito del Governo Italiano a riconvertire la propria produzione, adattandola alla realizzazione di mascherine protettive, fondamentale presidio per contrastare la diffusione del Covid-19.

È nato così il progetto #faccetricolori che, al rispetto delle necessarie conformità, aggiunge un tocco di stile tutto italiano, ispirandosi alle inconfondibili scie delle amatissime Frecce Tricolori.

Mascherine

Lo abbiamo fatto - afferma Nazzareno Scopetti, titolare della Rimat –  per dare un futuro alle nostre competenze e professionalità, con il sincero desiderio e orgoglio di contribuire a rafforzare il senso d'appartenenza alla nostra comunità nazionale; non a caso le mascherine riportano i colori della bandiera italiana e sono veicolate con l’hashtag #faccetricolori”.

La mascherina #faccetricolori, fabbricata con tessuto 100% cotone canvas, di alta qualità, idrorepellente e certificato come idoneo al contatto con la pelle, nasce come risposta a una crescente domanda di protezione individuale durante i necessari spostamenti da casa al lavoro, al supermercato etc. #faccetricolori rispetta l’ambiente ed è meno dispendiosa per l’utilizzatore potendo essere lavata con acqua tiepida e un detergente neutro o sanificata con una soluzione idroalcolica al 60%, per poi riutilizzarla.

Il progetto non dimentica la solidarietà, anzi ne fa il proprio punto di partenza. “Siamo già in contatto - conclude Scopetti con alcuni amministratori locali e ambiti sociali, civili e lavorativi che rappresentano i settori più esposti all’emergenza Covid-19, ai quali doneremo i primi lotti di produzione”.